Logo miaFassa.it

Val di Fassa, Dolomiti, Trentino

Val di Fassa: la zona e le località

La Val di Fassa (in ladino Val de Fascia) nel cuore delle Dolomiti, occupa l’estremità nord orientale del Trentino, ai confini con la provincia di Bolzano (Alto Adige) e di Belluno (Veneto).

Costituita da sette comuni, è attraversata per intero dal torrente Avisio, ed è circondata da alcuni dei più importanti massicci delle Dolomiti: i Monti Pallidi, la Marmolada, il Gruppo del Sella, il Sassolungo, il Gruppo del Catinaccio. Il collegamento alle altre valli dolomitiche avviene attraverso numerosi passi: il Passo San Pellegrino collega Moena con la Valle del Biois (BL) il Passo di Costalunga connette Vigo con la Val d'Ega (Alto Adige), mentre da Canazei è possibile raggiungere Livinallongo (BL) tramite il Passo Pordoi e la Val Gardena (BZ) tramite il Passo Sella.
Le attività che coinvolgono i fassani sono legate principalmente al turismo, sia estivo che invernale. Le località sciistiche della valle infatti fanno parte del consorzio Dolomiti Superski, il più esteso al mondo e i mezzi di risalita invernali possono essere utilizzati d’estate per raggiungere i punti di accesso più comodi per numerose escursioni, caratterizzate da laghi alpini, boschi e pareti rocciose. Essendo l'unica valle trentina dove tuttora si parla il ladino dolomitico è molto forte la tradizione popolare, legata a quella cultura: favole, leggende e racconti popolari legate ai maestosi monti che le fanno da contorno e, a Vigo di Fassa, l'Istituto Culturale Ladino "Majon di Fascegn" e il Museo Ladino.

Campitello di Fassa

Campitello di Fassa, a m. 1448, è dominato dall’imponente mole del Sassolungo e dal Col Rodella (2404 m.), la cui cima è raggiungibile tutto l’anno direttamente dal paese con una veloce funivia.

Canazei

Canazei (m. 1460), comprendente le frazioni di Gries, Alba e Penia, è il centro internazionalmente più rinomato grazie anche alla posizione strategica a ridosso dei passi dolomitici Pordoi, Sella e Fedaia.

Mazzin

Mazzin, m. 1372, il più piccolo comune della Val di Fassa che comprende anche gli insediamenti di Campestrin e Fontanazzo, è il punto di partenza privilegiato per gli appassionati dello sci di fondo, che possono percorrere da qui il tracciato della Marcialonga che porta fino a Canazei, e per gli appassionati di sci alpino offrendo una capillare rete di skibus verso gli impianti di sci delle località vicine.

Moena

Alla porta della Valle di Fassa c’è il comune di Moena (m. 1184), situato su una conca alluvionale circondata da splendidi gruppi dolomitici.

Pozza di Fassa

Pozza di Fassa è situato a m. 1320 in una conca solatia nel punto di maggiore ampiezza della valle nella confluenza tra l’Avisio e il Rio San Nicolò.

Soraga

Soraga a m. 1210 vanta d’essere uno dei più vecchi insediamenti della Val di Fassa, che pur rinnovandosi, ha mantenendo intatte peculiarità tipiche ladine. Il suo nome, in ladino "sorega" dai termini latini "super aqua", chiarisce la posizione dell’abitato rispetto al fiume Avisio.

Vigo di Fassa

In una posizione dominante rispetto alla valle, con la vista che spazia su tutto il comprensorio da Cima Undici e Cima Dodici fino alla Marmolada, si trova invece il bel comune di Vigo di Fassa (m. 1382), al quale appartengono anche le località di San Giovanni, Vallonga e Tamion, insediamenti minori che conservano pressoché intatte alcune interessanti testimonianze di architettura ladina.